Che cosa intendeva Gesù quando ha detto ‘IO SONO’?



 

Domanda: "Che cosa intendeva Gesù quando ha detto ‘IO SONO’?"

Risposta:
Gesù, in risposta alla domande dei Farisei “Chi credi di essere?” disse: “‘Abrahamo, vostro pa-dre, giubilò nella speranza di vedere il mio giorno; lo vide e se ne rallegrò.’ ‘Tu non hai ancora cinquant'anni,’ gli dissero gli ebrei, ‘e hai visto Abrahamo?’ ‘In verità, in verità io vi dico,’ rispose Gesù, ‘Prima che Abrahamo fosse nato, io sono!’ Allora essi presero delle pietre, per lanciarle addosso a lui; ma Gesú si nascose e uscí dal tempio, passando in mezzo a loro, e cosí se ne andò”. La reazione violenta degli ebrei all’affermazione di Gesù “IO SONO” indica che avessero capito esattamente ciò che Egli stava dichiarando— ovvero, che si stava ponendo sullo stesso piano del "IO SONO", il titolo che Dio Si era dato in Esodo 3:14.

Se Gesù avesse semplicemente voluto dire che era esistito fin da prima dei tempi di Abramo, avrebbe detto: “Prima di Abramo, Io ero.” La parola greca tradotta come "ero" nel caso di Abramo, e "sono" nel caso di Gesù, sono molto differenti. Le parole scelte dallo Spirito rendono chiaro che ad Abramo era stata "data vita" ma che Gesù esisteva dall’eternità (Giovanni 1:1). Non c’è dubbio che gli ebrei avessero capito ciò che Egli gli stava dicendo, perché presero delle pietre per lapidarLo per essersi reso uguale a Dio (Giovanni 5:18). Un’affermazione del genere, se non era vera, veniva considerate una blasfemia, e la punizione prevista dalla Legge Mosaica per essa era la morte (Levitico 24:11-14). Ma Gesù non aveva commesso alcuna blasfemia; Egli era ed è Dio, la seconda Persona della Trinità, equivalente al Padre sotto ogni aspetto.

Gesù usò la stessa espressione "IO SONO" in sette dichiarazioni che fece riguardo Se Stesso . In tutte e sette Egli unisce l’espressione IO SONO con fortissime metafore che esprimono la Sua relazione di salvatore nei confronti del mondo. Tutte queste appaiono nel libro di Giovanni. Esse sono: IO SONO il Pane della vita (Giovanni 6:35, 1, 48, 51); IO SONO la Luce del mondo (Giovan-ni 8:12); IO SONO la Porta delle pecore (Giovanni 10:7,9); IO SONO il Buon Pastore (Giovanni 10:11, 14); IO SONO la Resurrezione e la Vita (Giovanni 11:25); IO SONO la Via, la Verità e la Vita (Giovanni 14:6); e IO SONO la Vera Vite (Giovanni 15: 1,5).


Torna alla home page italiana

Che cosa intendeva Gesù quando ha detto ‘IO SONO’?