Gesù è l’Arcangelo Michele?



 

Domanda: "Gesù è l’Arcangelo Michele?"

Risposta:
Gesù non è l’Arcangelo Michele. La Bibbia non identifica da nessuna parte Gesù con Michele (o qualsiasi altro angelo, se per questo). Ebrei 1:5-8 traccia una chiara distinzione tra Gesù e gli angeli: “Infatti, a quale degli angeli disse mai: «Tu sei mio Figlio, oggi ti ho generato»? E di nuovo: «Io gli sarò Padre, ed egli mi sarà Figlio»?" Inoltre, quando introduce il Primogenito nel mondo, dice: "«E lo adorino tutti gli angeli di Dio»." Degli angeli: "«Dei suoi angeli, fa dei venti, e dei suoi ministri una fiamma di fuoco»"; del Figlio: "O Dio, il tuo trono è per i secoli dei secoli, lo scettro del tuo regno è scettro di giustizia." La gerarchia degli esseri celesti viene resa chiara in questo passaggio: gli angeli adorano Gesù Che, essendo Dio, è il Solo degno di lode. Dal momento che nessun angelo viene mai lodato nella Scrittura, Gesù (degno di lode) non può essere Michele o qualche altro angelo (non degno di lode). Gli angeli vengono chiamati figli di Dio (Genesi 6:2-4; Giobbe 1:6; 2:1; 38:7), ma Gesù è IL Figlio di Dio (Ebrei 1:8; Matteo 4:3-6).

L’Arcangelo Michele è forse il più importante tra tutti gli angeli. Michele è l’unico angelo nella Bibbia designato come "arcangelo" (Giuda, versetto 9). L’Arcangelo Michele, tuttavia, è solo un angelo. Non è Dio. La chiara distinzione quanto a potere e autorità tra Michele e Gesù si può vedere chiaramente comparando Matteo 4:10, in cui Gesù sgrida Satana, a Giuda versetto 9, in cui l’Arcangelo Michele “non osò lanciargli [a Satana] contro un giudizio oltraggioso” e invocò il Signore per sgridarlo. Gesù è Dio incarnato (Giovanni 1:1,14). L’Arcangelo Michele è un angelo potente, ma pur sempre un angelo.


Torna alla home page italiana

Gesù è l’Arcangelo Michele?