Dio ascolta le mie preghiere?


Domanda: "Dio ascolta le mie preghiere?"

Risposta:
Dio ascolta tutto, comprese le preghiere. Egli è Dio. Nulla Gli sfugge (Salmo 139:1-4). Egli è sovrano su ogni cosa che ha creato (Isaia 46:9-11). La domanda, quindi, non è se Dio è a conoscenza di ogni preghiera (lo è), ma se Dio si pone in ascolto delle nostre preghiere con l'intenzione di dar loro una risposta.

Dio vuole che preghiamo. Egli ha creato la preghiera perché fosse un mezzo attraverso cui potessimo godere della Sua presenza (Apocalisse 3:20), confessare il nostro peccato (1 Giovanni 1:9), chiederGli di soddisfare i nostri bisogni (Salmo 50:15) e allineare i nostri desideri ai Suoi (Geremia 29:11-12; Luca 22:42). Un unico tipo di preghiera ha la garanzia di essere esaudito. Luca 18:13-14 descrive la preghiera del pentimento. Quando invochiamo il Signore pentendoci umilmente, Egli è desideroso di giustificarci e perdonarci.

Nel considerare la preghiera, tuttavia, è importante ricordare che la maggior parte delle promesse di Dio contenute nella Scrittura furono scritte per il Suo popolo. Nell'Antico Testamento, quelle promesse erano per gli Israeliti e per tutti quelli che si fossero uniti a loro. Nel Nuovo Testamento, quelle promesse furono scritte per i seguaci di Gesù. È un uso scorretto della Scrittura estrapolare versetti isolati e applicarli a qualsiasi situazione vogliamo, compresa la preghiera. Anche se il Signore conosce e ascolta tutti, Egli ci indica delle circostanze in cui non dà retta alle nostre preghiere:

1. Quando scegliamo di restare attaccati al peccato, anziché pentirci e cambiare, Dio non ascolterà le nostre preghiere. In Isaia 1:15, il Signore dice: "Quando stendete le vostre mani, io nascondo i miei occhi da voi; anche se moltiplicate le preghiere, io non ascolto; le vostre mani sono piene di sangue". Proverbi 28:9 dice: "Se uno volge altrove l'orecchio per non ascoltare la legge, la sua stessa preghiera sarà un abominio".

Esempio: Due giovani convivono nel peccato sessuale, ma pregano che Dio benedica la loro casa.

2. Quando domandiamo secondo i nostri desideri egoistici, Dio non ascolterà le nostre preghiere. Giacomo 4:3 dice: "Voi domandate e non ricevete, perché domandate male per spendere nei vostri piaceri".

Esempio: Un uomo non è soddisfatto della sua auto che ha solo tre anni di vita, perciò prega per un'auto nuovissima molto più costosa.

3. Quando ciò che chiediamo non è in linea con la Sua volontà per noi. 1 Giovanni 5:14 dice: "Questa è la sicurezza che abbiamo davanti a lui: se domandiamo qualche cosa secondo la sua volontà, egli ci esaudisce".

Esempio: Preghiamo ardentemente per trovare un nuovo lavoro, ma il piano di Dio necessita che restiamo nel posto in cui siamo e rendiamo testimonianza per i nostri colleghi.

4. Quando non domandiamo con fede. In Marco 11:24 Gesù disse: "Perciò vi dico: Tutte le cose che domandate pregando, credete di riceverle e le otterrete". In ogni caso, però, la fede non consiste nel credere per ricevere qualcosa; vuol dire credere in Qualcuno. La nostra fede è insita nel carattere di Dio e nel Suo desiderio di benedirci e consolarci. Quando preghiamo, dovremmo avere fede nel fatto che Egli ci ascolta e che esaudirà ogni richiesta in linea con la Sua volontà per noi (1 Giovanni 5:14-15).

Esempio: Chiediamo a Dio di supplire a un bisogno finanziario ma continuiamo a preoccuparci e a fare commenti privi di fede con i nostri familiari e colleghi, tipo: "Probabilmente, non avrò mai quei soldi".

Dio è santo e desidera che anche noi siamo santi come Lui (Levitico 22:32; 1 Pietro 1:16). Quando Egli sa che noi ricerchiamo anche questa santità, è felice di rispondere alle nostre preghiere in dei modi che ci fanno continuare a crescere spiritualmente. Gesù disse: "Se dimorate in me e le mie parole dimorano in voi, domandate quel che volete e vi sarà fatto". (Giovanni 15:7). Il segreto della preghiera è dimorare in Cristo affinché qualsiasi cosa domandiamo sia in linea con il Suo cuore (Salmo 37:4). Solo allora possiamo avere la sicurezza che Dio ascolta le nostre preghiere con l'intenzione di dar loro una risposta.

English


Torna alla home page italiana

Dio ascolta le mie preghiere?