Cosa dice la Bibbia riguardo alle superstizioni?



 

Domanda: "Cosa dice la Bibbia riguardo alle superstizioni?"

Risposta:
La superstizione si basa sulla fede ignorante in un oggetto che si crede abbia poteri magici. Un’altra parola per superstizione è "idolatria". La Bibbia non dà sostegno all’idea che le cose accadano per caso, in quanto niente viene fatto al di fuori del controllo sovrano di Dio. Egli causa o permette ogni cosa, secondo il Suo disegno divino (Atti 4:28; Efesini 1:10).

Esistono molti tipi di superstizione nel mondo, che vanno da quelle innocue (per esempio: non camminare sotto una scala) alle pratiche occulte dell’astrologia, magia nera, divinazione, vudù e stregoneria. La Scrittura condanna coloro che praticano l’astrologia (Deuteronomio 4:19), la magia, la divinazione e la stregoneria (2 Re 21:6, Isaia 2:6). Anche l’idolatria è vietata, e chi la pratica non entrerà nel regno di Dio (Apocalisse 21:27). Questi tipi di pratiche sono estremamente pericolose perché aprono la mente di chi le pratica all’influenza del male. 1 Pietro 5:8 ci avverte: “Siate sobri, vegliate, perché il vostro avversario, il diavolo, va attorno come un leone ruggente cercando chi possa divorare.”

Dovremmo ricavare la nostra fede non da oggetti o rituali fatti dall’uomo, bensì dall’unico vero Dio che dà vita eterna. "Guardate che nessuno vi faccia sua preda con la filosofia e con vano inganno, secondo la tradizione degli uomini, secondo gli elementi del mondo e non secondo Cristo, poiché in lui abita corporalmente tutta la pienezza della Deità. E voi avete ricevuto la pienezza in lui, essendo egli il capo di ogni principato e potestà" (Colossesi 2:8-10).


Torna alla home page italiana

Cosa dice la Bibbia riguardo alle superstizioni?