Cosa dice la Bibbia riguardo all’odio?



 

Domanda: "Cosa dice la Bibbia riguardo all’odio?"

Risposta:
Biblicamente parlando, l’odio ha aspetti positivi e negativi. È accettabile odiare quello che Dio stesso odia; anzi, è la prova di essere in una giusta posizione con Dio. "Voi che amate l'Eterno odiate il male!” (Salmo 97:10a). Infatti, più vicino è il nostro cammino al Signore e più comunione abbiamo con Lui, più siamo consapevoli del peccato, sia dentro che fuori di noi. Non soffriamo e non bruciamo d’ira quando il nome di Dio viene diffamato, quando vediamo l’ipocrisia spirituale, quando siamo testimoni di palese miscredenza e comportamenti empi? Più capiamo gli attributi e l’amore del carattere di Dio, più saremo come Lui e più odieremo quelle cose che sono contrarie alla Sua Parola e alla Sua natura.

Tuttavia, l’odio verso gli altri è sicuramente negativo. Il Signore menziona l’odio nel Sermone del Monte: "Chiunque si adira contro suo fratello senza motivo, sarà sottoposto al giudizio" (Matteo 5:22). Non solo il Signore ordina che dovremmo riconciliarci con il nostro fratello prima di presentarci davanti a Lui, ma dobbiamo anche farlo alla svelta (Matteo 5:23-26). L’atto dell’omicidio in sé era certamente condannato, ma l’odio è un peccato "del cuore" ed ogni pensiero o atto pieno di odio è un atto di omicidio agli occhi di Dio, per il quale bisogna esigere giustizia, possibilmente non in questa vita ma al momento del giudizio. L’odio verso gli altri è talmente rivoltante per Dio che chi odia cammina nell’oscurità, in opposizione alla luce secondo la Sua Parola (1 Giovanni 2:9, 11). La peggiore situazione è quella di un uomo che continua a professare la religione ma rimane nemico del proprio fratello. Le Scritture dichiarano che tale persona è bugiarda (1 Giovanni 4:20), e potrebbe ingannare gli uomini, ma non Dio. Quanti credenti vivono per anni fingendo che tutto vada bene, indossando una maschera, solo per scoprire alla fine che sono manchevoli perché hanno covato odio contro un altro credente?

L’odio è un veleno che ci distrugge dall’interno, producendo un’amarezza che consuma il nostro cuore e la nostra mente. Ecco perché le Scritture ci dicono di non lasciare che una "radice di amarezza" spunti nel nostro cuore (Ebrei 12:15). L’odio distrugge anche la testimonianza personale di un cristiano, in quanto lo rimuove dalla comunione con il Signore e con gli altri credenti. Stiamo attenti a fare come il Signore ci suggerisce; risolviamo presto i conti con chiunque, per qualsiasi cosa, non importa quanto piccola, e il Signore sarà fedele a perdonarci, come ha promesso (1 Giovanni 1:9;2:1).


Torna alla home page italiana

Cosa dice la Bibbia riguardo all’odio?