L’infallibilità della Bibbia vale solo per i manoscritti originali?



 

Domanda: "L’infallibilità della Bibbia vale solo per i manoscritti originali?"

Risposta:
Solo gli originali autografi (manoscritti originali scritti dagli apostoli, dai profeti, ecc.) sono sotto la promessa divina di ispirazione ed infallibilità. I libri della Bibbia, come furono scritti originariamente sotto l’ispirazione dello Spirito Santo (2 Timoteo 3:16-17; 2 Pietro 1:20-21), erano al 100% infallibili, accurati, autorevoli e veritieri. Non esiste una promessa biblica che attesti che le copie dei manoscritti originali sarebbero state ugualmente infallibili o libere da errori dei copisti. Dal momento che la Bibbia è stata copiata migliaia di volte nel corso di migliaia di anni, potrebbero essere stati commessi alcuni errori di copiatura.

In che modo possiamo occuparci di questo? Prima di tutto, è importante ricordare che i manoscritti biblici che abbiamo oggi sono al 99% in accordo l’uno con l’altro. È che ci sono alcune differenze minori, ma per la maggior parte il testo biblico è identico da un manoscritto all’altro. La maggior parte delle differenze si trovano nella punteggiatura, nelle desinenze, in errori grammaticali di poca entità, nell’ordine delle parole, ecc. – questioni facilmente spiegabili come errori di scrivani. Nessuna questione teologica o biblica importante viene messa in dubbio da un presumibile errore o da una contraddizione. I manoscritti biblici del 15esimo secolo sono in completo accordo con i manoscritti del terzo secolo. Possiamo avere certezza assoluta che la Bibbia che abbiamo oggi è quasi esattamente identica a quello che scrissero gli apostoli e i profeti oltre 2000 anni fa.

In secondo luogo, non dovremmo affrettarci a dire: "Oh, è solo un errore dello scrivano." La grande maggioranza degli "errori" della Bibbia, se non tutti, possono essere spiegati in modo logico e credibile. Quelli che non possono essere spiegati o che sono molto difficili da spiegare, potrebbero benissimo avere una risposta che semplicemente non conosciamo ancora. Solo perché non riusciamo a trovare una soluzione non significa che non esista una soluzione. Credere che debba essere stato commesso un errore di trascrizione deve essere in assoluto l’ultima risorsa in ogni presumibile "errore" della Bibbia.

Infine, è possibile comunque che alcuni errori si siano infiltrati nei nostri manoscritti moderni e nelle traduzioni della Bibbia. Copisti e traduttori sono esseri umani e commettono errori. Il fatto che la Bibbia sia incredibilmente accurata testimonia della sua ispirazione e preservazione da parte di Dio.

Possiamo ancora credere nella Bibbia? Assolutamente! Le traduzioni della Bibbia che possediamo oggi sono la Parola di Dio. La Bibbia oggi ha la stessa autorità che aveva nel primo secolo d.C. Possiamo assolutamente credere che la Bibbia sia il messaggio di Dio per noi oggi.Sicuramente le promesse bibliche di totale ispirazione divina e infallibilità si sono unicamente quelle contenute nei manoscritti originali. Questo non incide, tuttavia, sul fatto che le Bibbie moderne siano accurate ed autorevoli. La Parola di Dio dura in eterno, nonostante le occasionali lacune e gli errori dei copisti e dei traduttori.


Torna alla home page italiana

L’infallibilità della Bibbia vale solo per i manoscritti originali?