Cos’è la spiritualità contemplativa?



Domanda: "Cos’è la spiritualità contemplativa?"

Risposta:
La spiritualità contemplativa è una pratica estremamente pericolosa per ogni persona che desidera vivere una vita su basi bibliche e centrata in Dio. Essa è spesso associata con il movimento della chiesa emergente, che è piena di falsi insegnamenti. E’ anche spesso associata con diversi gruppi che hanno poco a che fare con il Cristianesimo.

In pratica, la spiritualità contemplativa è principalmente centrata sulla meditazione, ma non con la prospettiva biblica. Brani come Giosuè 1:8-9 ci esortano a meditare:”Questo libro della legge non si diparta mai dalla tua bocca, ma meditalo giorno e notte, avendo cura di mettere in pratica tutto ciò che v'è scritto; poiché allora riuscirai in tutte le tue imprese, allora prospererai. Non te l'ho io comandato? Sii forte e fatti animo; non ti spaventare e non ti sgomentare, perché l'Eterno, il tuo Dio, sarà teco dovunque andrai.

Da notare quale dovrebbe essere l’enfasi della meditazione, cioè la Parola di Dio. La meditazione contemplativa, spiritualmente guidata, focalizza sul nulla. Una persona che medita secondo tale guida è incoraggiata a svuotare completamente la sua mente, per “essere”, semplicemente. Tale pratica aiuterebbe l’individuo ad aprirsi ad un’esperienza spirituale maggiore. Invece, nelle Sacre Scritture, noi siamo esortati a “trasformare le nostre menti secondo la mente di Cristo”, al fine di avere la “Sua mente”. Svuotare le nostre menti è contrario alla trasformazione attiva e conscia, alla quale siamo, invece, esortati nel brano citato.

La spiritualità contemplativa incoraggia anche l’esperienza mistica con Dio. Il misticismo crede che la conoscenza di Dio, la verità spirituale e la realtà finale si possano raggiungere tramite l’esperienza soggettiva. Questa enfasi sulla conoscenza attraverso l’esperienza erode l’autorità della Scrittura. Noi riteniamo che si possa conoscere Dio attraverso la Sua Parola. “Tutta la Scrittura è ispirata da Dio ed è utile ad insegnare, a riprendere, a educare alla giustizia, affinché l’uomo di Dio sia pienamente completo di nulla mancante” (2 Timoteo 3:16-17). La Parola di Dio è completa. Non c’è motivo di credere che Dio aggiunga altri insegnamenti o altre verità alla Sua Parola attraverso le esperienze mistiche. Invece la nostra fede e quel che si può conoscere di Dio si basa su fatti.

Il sito del Centro per la Spiritualità Contemplativa riassume:” Noi proveniamo da vari contesti secolari e religiosi e cerchiamo di arricchire il nostro viaggio attraverso la pratica spirituale e di studiare le più grandi tradizioni spirituali del mondo. Desideriamo essere più vicini allo Spirito amorevole che pervade tutta la creazione e che ispira la nostra compassione per tutti gli esseri”. Non c’è assolutamente nulla di biblico circa tali obiettivi. Studiare “le tradizioni spirituali” del mondo è esercizio futile perché qualsiasi tradizione spirituale, oltre quella che glorifica Cristo è inaccettabile e falsa. L’unico modo di avvicinarci a Dio è attraverso il sentiero che Egli ha stabilito: Gesù Cristo e la Parola.


Torna alla home page italiana

Cos’è la spiritualità contemplativa?