Che cosa è o non è permesso fare, sessualmente, a una coppia cristiana sposata?



Domanda: "Che cosa è o non è permesso fare, sessualmente, a una coppia cristiana sposata?"

Risposta:
Nella Bibbia è scritto: “Il matrimonio sia tenuto in onore da tutti e il letto coniugale non sia macchiato da infedeltà; poiché Dio giudicherà i fornicatori e gli adùlteri" (Ebrei 13:4). La Scrittura non dice mai cosa sia o non sia permesso fare, sessualmente, a un marito o a una moglie. Ai mariti e alle mogli viene data la seguente istruzione: “Non privatevi l’uno dell’altro, se non di comune accordo, per un tempo (1 Corinzi 7:5a). Forse questo versetto stabilisce il principio per le relazioni sessuali nel matrimonio. Qualunque cosa si faccia, dev’essere fatta di comune accordo. Nessuno dovrebbe essere incoraggiato o costretto a fare qualcosa rispetto a cui non si sente a suo agio o che reputa sbagliato. Se un marito e una moglie sono entrambi concordi ne voler provare qualcosa (ad esempio, il sesso orale, diverse posizioni, i giocattoli sessuali, ecc.), la Bibbia non fornisce alcun motivo per cui essi non possano provarci.

Ci sono alcune cose che non sono mai sessualmente permesse a una coppia sposata. La pratica dello “scambio di coppie” o di “aggiungere un extra” (a gruppi di tre o quattro, ecc.) è adulterio bell’e buono (Galati 5:19; Efesini 5:3; Colossesi 3:5; 1 Tessalonicesi 4:3). L’adulterio è peccato anche se la/il vostra/o coniuge lo permette, lo approva o finanche vi partecipa. La pornografia sollecita “la concupiscenza della carne, la concupiscenza degli occhi” (1 Giovanni 2:16) ed è, pertanto, condannata anch’essa da Dio. Oltre a questi due argomenti, non c’è nulla nella Scrittura che proibisca specificamente a un marito e a una moglie di fare qualcosa insieme, purché sia fatto di pari consentimento.


Torna alla home page italiana

Che cosa è o non è permesso fare, sessualmente, a una coppia cristiana sposata?