Cos’è la preghiera contemplativa?



Domanda: "Cos’è la preghiera contemplativa?"

Risposta:
Prima di tutto è importante definire cos’è la “preghiera contemplativa”. La preghiera contemplativa non è semplicemente “meditare mentre si prega”. La Bibbia ci insegna a pregare con le nostre menti (1 Corinzi 14:15) e ciò implica la meditazione. Comunque pregare con le nostre menti non è quel che invece intende il modello di “preghiera contemplativa”. La preghiera contemplativa si è diffusa nella pratica insieme al movimento della chiesa emergente, quel movimento che abbraccia molte pratiche ed idee non bibliche. La preghiera contemplativa fa parte di una di queste.

La preghiera contemplativa conosciuta anche come “centering prayer” è una pratica meditativa dove colui che la fa si concentra su una parola, ripetendola continuamente per tutta la durata dell’esercizio. Mentre la preghiera contemplativa è fatta in svariati modi nei differenti gruppi che la praticano, ci sono alcune somiglianze che la caratterizzano. La preghiera contemplativa richiede la scelta di una parola sacra per simboleggiare le proprie intenzioni di consentire la presenza e l’azione di Dio in te. Solitamente la preghiera contemplativa include alcune cose come: il sedersi comodamente con gli occhi chiusi e, silenziosamente, pensare e concentrarsi su di una parola sacra. Quando colui che esercita tale forma di preghiera diviene consapevole dei propri pensieri, gli ritorna in mente la parola sacra.

Anche se tale pratica può apparire come un esercizio innocente, in realtà non ha nessun supporto biblico. Difatti è esattamente l’opposto di quel che è la preghiera secondo l’insegnamento delle Scritture. “Fil.4:6Il Signore è vicino. Non siate con ansietà solleciti di cosa alcuna; ma in ogni cosa siano le vostre richieste rese note a Dio in preghiera e supplicazione con azioni di grazie.”

Giov.16:23 E in quel giorno non rivolgerete a me alcuna domanda. In verità, in verità vi dico che quel che chiederete al Padre, Egli ve lo darà nel nome mio. Giov.16:24Fino ad ora non avete chiesto nulla nel nome mio; chiedete e riceverete, affinché la vostra allegrezza sia completa. Questi versi presentano la preghiera come una comprensibile comunicazione con Dio e non una meditazione esoterica e mistica.

La preghiera contemplativa ha come enfasi un’esperienza mistica con Dio. Il misticismo è puramente soggettivo e non si basa né su verità e né su fatti. Mentre la Parola di Dio ci è stata data per l’unico scopo di basare la nostra fede e le nostre vite sulla Verità (2 Timoteo 3:16-17). Quel che noi conosciamo di Dio si basa su fatti; fidarsi di conoscenze che si basano su esperienze soggettive, che vanno al di là dei resoconti biblici porta una persona lontana dall’insegnamento biblico.

La preghiera contemplativa non differisce dagli esercizi meditativi usati nelle religioni orientali e dei culti New Age. Coloro tra i principali sostenitori di tali pratiche vanno incontro ad una spiritualità mista da varie religioni, che ritengono che la salvezza si ottenga attraverso varie pratiche, anche se Cristo stesso ha affermato che la salvezza si può ottenere soltanto attraverso di Lui (Giovanni 14:16). La preghiera contemplativa, così come è praticata in questo movimento di preghiera, è opposta al Cristianesimo biblico e pertanto dovrebbe essere, definitivamente, evitata.


Torna alla home page italiana

Cos’è la preghiera contemplativa?