Le persone in cielo possono guardare in giù e vedere quelli di noi che sono ancora sulla terra?



Domanda: "Le persone in cielo possono guardare in giù e vedere quelli di noi che sono ancora sulla terra?"

Risposta:
In Ebrei 12:1 (Riveduta) è scritto: "Anche noi, dunque, poiché siam circondati da sì gran nuvolo di testimoni...". Alcuni intendono il "gran nuvolo di testimoni" come se si trattasse delle persone che guardano in giù a noi dal cielo. Questa non è l’interpretazione corretta. Ebrei 11 riporta molte persone che Dio elogia per la loro fede. Sono queste a essere il "gran nuvolo di testimoni". Costoro sono "testimoni" non perché ci stiano guardando, quanto piuttosto per il fatto che ci hanno lasciato un esempio... Sono testimoni di Cristo, di Dio e della verità. Ebrei 12:1 continua dicendo: "...deponiamo ogni peso e il peccato che così facilmente ci avvolge, e corriamo con perseveranza la gara che ci è proposta".

La Bibbia non dice specificamente se le persone possano guardare in giù verso di noi che siamo ancora sulla terra. È assai probabile che non possano farlo. Perché? Primo, perché talvolta potrebbero essere testimoni dei nostri peccati. Secondo, perché a volte potrebbero vedere delle cose che le farebbero soffrire. Terzo, perché le persone in cielo sono così occupate ad adorare Dio e a godere delle glorie celesti che non provano davvero alcun interesse per ciò che sta succedendo qui sulla terra. Il fatto stesso che esse siano libere dal peccato, in cielo, e si trovino alla presenza di Dio è sufficiente perché siano felici. Sebbene sia possibile che Dio permetta alle persone in cielo di guardare in giù ai loro cari, la Bibbia non ci dà alcun motivo per credere che ciò accada davvero.


Torna alla home page italiana

Le persone in cielo possono guardare in giù e vedere quelli di noi che sono ancora sulla terra?