Chi sono in Cristo?



Domanda: "Chi sono in Cristo?"

Risposta:
Secondo 2 Corinzi 5:17 “Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura; le cose vecchie son passate: ecco, son diventate nuove”. Esistono due parole Greche che vengono tradotte con il termine “nuovo” nella Bibbia. La prima, neos, si riferisce a qualcosa che è stata appena fatta, ma di cui già esistono altri esemplari. La parola tradotta “nuovo” in questo versetto è invece la parola kainos che significa “una cosa appena fatta che è unica nel suo genere e non somiglia a nessun altro cosa”. In Cristo, siamo creati in un modo completamente nuovo, così come Dio ha creato cieli e terra in origine. Egli li fece dal nulla e fa lo stesso con noi. Egli non si limita a ripulire il nostro vecchio sé, ma crea un sé interamente nuovo. Quando siamo in Cristo, diventiamo “partecipi della natura divina” (2 Pietro 1:4). Dio stesso, nella persona dello Spirito Santo, viene a vivere nei nostri cuori. Siamo in Cristo ed Egli è in noi.

In Cristo siamo stati rigenerati, rinnovati e rinati e questa nuova creazione ha una mente spirituale, mentre la natura vecchia aveva una mente carnale. La nuova natura è in comunione con Dio, obbedisce alla Sua volontà ed è devota al Suo servizio. Queste sono azioni di cui la vecchia natura non era capace e né desiderava esserlo. La vecchia natura è morta alle cose dello spirito e non può ravvivarsi da sola. Essa è “morta nei falli e nei peccati” (Efesini 2:1) e può essere ravvivata solo attraverso un risveglio soprannaturale che avviene quando veniamo a Cristo e Lui viene a vivere in noi. Cristo ci dona una natura completamente nuova e santa e una vita incorruttibile. La nostra vecchia vita, che prima era morta a Dio a causa del peccato, è stata sepolta e noi siamo riuscitati per “camminare in novità di vita” con Lui (Romani 6:4).

Se apparteniamo a Cristo, siamo uniti a Lui e non siamo più schiavi del peccato (Romani 6:5,6); siamo ravvivati con lui (Efesini 2:5); siamo conformati a Sua immagine (Romani 8:29); siamo liberi dalla condanna e non camminiamo più secondo la carne ma secondo lo Spirito (Romani 8:1); siamo parte del corpo di Cristo con altri credenti (Romani 12:5). Il credente ora possiede un nuovo cuore (Ezechiele 11:19) ed è benedetto “con ogni benedizione spirituale nei luoghi celesti in Gesù Cristo” (Efesini 1:3).

Possiamo domandarci perché molte volte la nostra esperienza non corrisponde a quanto descritto anche se abbiamo dato le nostre vite a Cristo e siamo sicuri della nostra salvezza. Ciò è causato dal fatto che la nostra nuova natura vive nei nostri corpi di carne e i due sono in guerra tra di loro. La vecchia natura è morta, ma la nuova natura deve ancora combattere con la vecchia “tenda” nella quale vive. Il male ed il peccato sono ancora presenti anche se il credente ora li vede in una nuova prospettiva e non lo controllano più come una volta. In Cristo, ora possiamo scegliere di resistere al peccato, mentre la vecchia natura non poteva. Ora abbiamo la scelta di nutrire la nuova natura attraverso la Parola, la preghiera e l’obbedienza oppure nutrire la carne trascurando queste cose.

Quando siamo in Cristo “siamo più che conquistatori attraverso Colui che ci ha amato” (Romani 8:37) e possiamo gioire nel nostro Salvatore, che rende ogni cosa possibile (Filippesi 4:13). In Cristo siamo amati, perdonati e sicuri. In Cristo siamo adottati, giustificati, redenti, riconciliati e scelti. In Cristo siamo vittoriosi, riempiti di gioia e di pace e ci viene dato un verso senso per le nostre vite. Che Salvatore meraviglioso è Cristo!


Torna alla home page italiana

Chi sono in Cristo?