Dobbiamo amare il peccatore ma odiare il peccato?



Domanda: "Dobbiamo amare il peccatore ma odiare il peccato?"

Risposta:
Molti Cristiani usano il clichè “Ama il peccatore, odia il peccato.” Prima di tutto, dobbiamo realizzare che questa è un’esortazione che ci viene rivolta come imperfetti essere umani. La differenza tra noi e Dio circa amare e odiare è ampia. Come Cristiani, restiamo imperfetti nella nostra umanità e non possiamo amare in maniera perfetta, neanche possiamo odiare perfettamente (ovvero senza malizia). Ma Dio può fare entrambe queste cose in maniera perfetta, perché Lui è Dio e può odiare senza alcun intento malvagio. Dunque Egli può odiare il peccato ed il peccatore in una maniera perfettamente santa e desiderare di perdonare amorevolmente al momento del pentimento e della fede del peccatore Malachia 1:3; Apocalisse 2:6; 2 Pietro 3:9).

La Bibbia insegna chiaramente che Dio è amore. 1 Giovanni 4:9 afferma: “Chiunque non ama non conosce Dio, perché Dio è amore. Questo è come Dio ha mostrato il Suo amore per noi: In questo s'è manifestato per noi l'amor di Dio: Egli ha mandato il suo unico Figliuolo nel mondo, affinchè possiamo vivere attraverso Lui.” E’ incomprensibile,ma vero, il fatto che Dio possa amare perfettamente ed odiare una persona allo stesso tempo. Ciò significa che Egli può amare l’individuo come qualcuno che Egli ha creato e può redimere, così come può odiarlo per la sua incredulità e la sua vita peccaminosa. Noi, come imperfetti esseri umani, non possiamo fare questo ma possiamo ricordare a noi stessi di “amare il peccatore, ma odiare il peccato.”

Come funziona esattamente? Noi odiamo il peccato nel rifiutare di prendervi parte e condannandolo quando lo vediamo. Il peccato deve essere odiato, non scusato e preso alla leggera. Noi amiamo i peccatori nell’essere fedeli nel testimoniare loro del perdono che è disponibile attraverso Gesù Cristo. Un vero atto d’amore è trattare qualcuno con rispetto e gentilezza anche se lui/lei sa che tu non approvi il suo stile di vita e/o le sue scelte. Non è amore lasciare una persona intrappolata nel peccato. Non è odiare il dire ad una persona che lui o lei sono nel peccato. Difatti, è vero proprio il contrario. Noi amiamo il peccatore parlando della verità con amore. Noi odiamo il peccato rifiutando di condonarlo, ignorarlo o scusarlo.


Torna alla home page italiana

Dobbiamo amare il peccatore ma odiare il peccato?