www.GotQuestions.org/Italiano




Domanda: "Che cos’è il peccato imperdonabile?"

Risposta:
Il caso del “peccato imperdonabile” o della “bestemmia contro lo Spirito Santo” è menzionati in Marco 3:22-30 e in Matteo 12:22-32. Il termine “bestemmia” può essere generalmente definito come “irriverenza e oltraggio”. Il termine si potrebbe applicare a peccati come maledire Dio o oltraggiare di proposito le cose riferite a Lui. E’ anche attribuire a Dio il male, o negarGli del bene che invece gli andrebbe attribuito. Il caso della bestemmia in questione tuttavia è un caso specifico chiamato in Matteo 12:31 “la bestemmia contro lo Spirito Santo”. In questo brano i Farisei, pur avendo visto la prova inconfutabile che Gesù faceva miracoli nella potenza dello Spirito Santo, affermano che Gesù è posseduto dal demone Belzebù (Matteo 12:24). In Marco 3:30, Gesù è molto specifico nel descrivere ciò essi avevano fatto per “bestemmiare contro lo Spirito Santo”.

Questa bestemmia dunque ha a che fare con accusare Gesù Cristo (in persona e sulla terra) di essere posseduto da un demone. Ci sono altri modi di bestemmiare contro lo Spirito Santo (come mentirgli nel caso di Anania e SAffira in Atti 5:1-10), ma questa accusa fatta a Gesù era la bestemmia imperdonabile. Questo peccato imperdonabile specifico quindi non può essere ripetuto oggi.

L’unico peccato imperdonabile oggi è il peccato dell’incredulità continua. Non c’è perdono per una persona che muore incredula. Giovanni 3:16 afferma che “Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unico Figlio affinché chiunque crede in lui non perisca ma abbia vita eterna”. L’unica condizione per la quale non c’è perdono è di non essere tra coloro che “credono in lui”. Gesù disse: “Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me” (Giovanni 14:6). Rifiutare l’unico mezzo di salvezza equivale condannarsi ad un’eternità nell’inferno perché rifiutare l’unico perdono è, chiaramente, imperdonabile.

Molte persone temono di aver commesso qualche peccato che Dio non perdonerà, e sentono di non aver speranza, per quanto vogliano rimediare. Satana vuole tenerci esattamente sotto questo peso di incomprensione. La verità è che se una persona ha questo timore, deve venire a Dio, confessare il peccato, ravvedersi e accettare la promessa di Dio per il perdono. “Se confessiamo i nostri peccati, Egli è fedele e giusto da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità” (1 Giovanni 1:9). Questo versetto garantisce che Dio è pronto a perdonare il peccato, di qualsiasi tipo, se veniamo a Lui pentiti. Se oggi stai soffrendo sotto un peso di colpa, Dio ti aspetta con le braccia amorevoli e compassionevoli aperte. Egli non rifiuterà mai di perdonare coloro che vengono a Lui.


© Copyright 2002-2014 Got Questions Ministries.