www.GotQuestions.org/Italiano




Domanda: "Qual è il modo corretto per studiare la Bibbia?"

Risposta:
Stabilire il significato della Scrittura è uno dei compiti più importanti che un credente abbia in questa vita. Dio non ci dice che dobbiamo semplicemente leggere la Bibbia. Dobbiamo studiarla, trattarla correttamente. Studiare le Scritture è un lavoro faticoso. Una lettura cursoria o distratta della Scrittura può indurre, talvolta, a conclusioni davvero errate su che cosa abbia inteso dire Dio. Pertanto, è di cruciale importanza comprendere diversi princìpi su come stabilire il significato corretto della Scrittura.

1. Prega chiedendo allo Spirito Santo di darti intendimento. È scritto in Giovanni 16:13: "Quando però sarà venuto lui, lo Spirito della verità, egli vi guiderà in tutta la verità, perché non parlerà di suo, ma dirà tutto quello che avrà udito, e vi annuncerà le cose a venire". In Giovanni 16, Gesù sta parlando dello Spirito Santo e sta dicendo che quando Egli fosse venuto (lo Spirito Santo venne a Pentecoste [Atti 2]), li avrebbe guidati in tutta la verità. Così come lo Spirito Santo guidò gli apostoli nella scrittura del Nuovo Testamento, così Egli guida anche noi nella comprensione della Scrittura. Ricorda: la Bibbia è il libro di Dio, e noi abbiamo bisogno di chiederne a Lui il significato. Se sei cristiano/a, l’autore della Scrittura, lo Spirito Santo, dimora dentro di te… e vuole che tu comprenda che cosa Egli ha scritto.

2. Non estrapolare una Scrittura dai versetti circostanti, supponendo che il significato di quel singolo versetto non dipenda dagli altri. Dovresti leggere sempre i versetti e i capitoli circostanti, conoscendo lo scopo del libro. Benché tutta la Scrittura provenga da Dio (2 Timoteo 3:16; 2 Pietro 1:21), Egli si è servito di uomini per metterla per iscritto. Questi uomini avevano in mente dei temi, uno scopo per cui scrivevano, un argomento o degli argomenti specifici da affrontare. Studia il quadro generale del libro della Bibbia che stai studiando per scoprire chi ha scritto il libro, per chi è stato scritto, quando è stato scritto e perché è stato scritto. Leggi, poi, i capitoli prima del versetto o dei versetti che stai studiando per farti un’idea dell’argomento che aveva esattamente in mente l’autore umano. Inoltre, stai attento/a a lasciare che il testo parli per se stesso. Talvolta le persone attribuiscono i propri significati alle parole per dare l’interpretazione che desiderano.

3. Non tentare di essere totalmente indipendente nel tuo studio della Bibbia. È arrogante pensare che non puoi imparare niente dal lavoro di altri che hanno studiato la Scrittura per tutta la vita. Alcune persone, in errore, si accostano alla Bibbia con l’idea di dipendere esclusivamente dallo Spirito Santo e di scoprire tutte le verità nascoste della Scrittura. Cristo, nel dare lo Spirito Santo, ha donate delle persone dotate e dei doni spirituali al Corpo di Cristo. Uno di questi doni spirituali è quello dell’insegnamento (Efesini 4:11-12; 1 Corinzi 12:28). Questi insegnanti sono donati dal Signore per aiutarci a comprendere correttamente la Scrittura e a ubbidirle. È sempre saggio studiare la Bibbia con altri credenti, assistendoci a vicenda per comprendere e applicare la verità della Parola di Dio.

© Copyright 2002-2014 Got Questions Ministries.