Libro di Malachia



Libro di Malachia

Autore:
Malachia 1:1 identifica il proprio autore con il Profeta Malachia.

Datazione: Il libro di Malachia fu scritto tra il 440 ed il 400 a.C.

Scopo del Libro: Il libro di Malachia è una profezia: difatti è la parola del Signore data ad Israele attraverso Malachia (1:1). Fu l'avvertimento di Dio tramite Malachia a tornare a Dio. In quest'ultimo libro dell'Antico Testamento, vi è l'annuncio agli Israeliti del giudizio di Dio e della Sua restaurazione con l'arrivo del Messia. Quest'ultimo messaggio sancì l'inizio di un periodo di quattrocento anni di silenzio, fino all'arrivo del profeta successivo, Giovanni Battista, il quale annunciò: “Pentitevi, poiché il regno del cielo è vicino” (Matteo 3:2).

Versetti chiave: Malachia 1:6, “Il figlio onora suo padre e il servo rispetta il suo padrone. Se io sono padre, dov'è l'onore che mi spetta? Se sono il padrone, dov'è il timore di me? Dice il Signore degli eserciti a voi, sacerdoti, che disprezzate il mio nome. Voi domandate: «Come abbiamo disprezzato il tuo nome?»”

Malachia 3:6-7, “Io sono il Signore, non cambio; voi, figli di Giacobbe, non siete ancora al termine. 7 Fin dai tempi dei vostri padri vi siete allontanati dai miei precetti, non li avete osservati. Ritornate a me e io tornerò a voi, dice il Signore degli eserciti. Ma voi dite:«Come dobbiamo tornare?».”

Breve riassunto: Malachia scrisse le parole del Signore per il popolo che si era allontanato da Dio, in particolare per i sacerdoti. Difatti essi non prendevano sul serio i sacrifici da fare a Dio. Gli animali venivano sacrificati anche se avevano dei difetti, al contrario di ciò che la legge richiedeva (Deuteronomio 15:21). Gli uomini di Giuda andavano con le donne dei più giovani e si chiedevano perché Dio non accettasse i loro sacrifici. Per di più la gente non era fedele come sarebbe dovuta essere (Levitico 27:30, 32). Nonostante il peccato del popolo e nonostante si fosse allontanata da Dio, Dio rinnovò il Suo amore per il popolo (Malachia 1:1-5) e le Sue promesse per l'arrivo del Messia (Malachia 2:17–3:5).

Profezie: Malachia 3:1-6 è una profezia che riguarda Giovanni Battista. Egli era il messaggero del Signore mandato per preparare la via (Matteo 11:10) per il Messia, Gesù Cristo. Giovanni predicò sul pentimento e battezzò nel nome del Signore, per preparare la via per l'arrivo di Gesù. Ma il Messaggero che “improvvisamente arriva” è Cristo stesso nel Suo secondo arrivo quando giunge con forza e potenza (Matteo 24). A quel tempo, Egli “purificherà i figli di Levi” (v. 3), stando a significare che anche coloro che rispettavano la legge di Mosè avrebbero avuto bisogno di purificazione attraverso il sangue del Salvatore. Solo in quel caso essi sarebbero stati in grado di fare un'offerta degna poiché sarebbe stata la giustizia di Cristo ad essere loro imputata tramite la fede (2 Corinzi 5:21).

Applicazione pratica: Dio non è felice quando non obbediamo ai Suoi comandamenti. Egli punirà coloro che Lo hanno rifiutato. Ad esempio Dio odia il divorzio (2:16), e prende l'impegno del matrimonio molto seriamente. Dobbiamo dunque essere fedeli al nostro consorte per la vita intera. Dio vede i nostri cuori, Egli sa quali sono le nostre intenzioni, nulla può esserGli nascosto. Egli tornerà e giudicherà. Ma se torniamo a Lui, Egli tornerà a noi (Malachia 3:6).


Torna alla home page italiana

Libro di Malachia