Dio ascolta/risponde alle preghiere dei peccatori/increduli?



Domanda: "Dio ascolta/risponde alle preghiere dei peccatori/increduli?"

Risposta:
Giovanni 9:31 dichiara: “Si sa che Dio non esaudisce i peccatori; ma se uno è pio e fa la volontà di Dio, egli lo esaudisce.” E’ stato anche detto che “l’unica preghiera che Dio ascolta da un peccatore è la preghiera per la salvezza”. Come risultato, alcuni credono che Dio non ascolta e/o non risponderà mai alle preghiere di un incredulo. 1 Giovanni 5:14,15 ci dice che Dio risponde alle preghiere in base al fatto che sono fatte secondo la Sua volontà. Forse questo principio si può applicare agli increduli. Se un non-credente fa una preghiera a Dio che è in accordo con la Sua volontà, nulla previene che Dio risponda a quella preghiera - secondo la Sua volontà.

Alcuni brani della Scrittura descrivono Dio che ascolta e risponde alle preghiere di non-credenti. Nella maggior parte delle narrative vengono fatte delle preghiere. In uno o due casi, Dio risponde ad un grido del cuore (non viene specificato se il grido fosse rivolto a Dio o meno). In alcuni casi, la preghiera sembra essere associata ad un ravvedimento. Ma in altri casi, la preghiera era semplicemente un bisogno terreno o la richiesta di una benedizione, alla quale Dio risponde o per pura compassione o come risposta alla ricerca sincera o la fede della persona. Ecco alcuni brani che parlano della preghiera degli increduli:

Gli abitanti di Ninive pregarono che la loro città fosse risparmiata (Giona 3:5-10). Dio ha risposto a questa preghiera e non ha distrutto Ninive come aveva minacciato.

Hagar chiese a Dio di proteggere suo figlio Ismaele (Genesi 21:14-19). Dio non solo ha protetto Ismaele, ma lo ha benedetto grandemente.

In 1 Re 21:17-29, e in particolare i versetti 27-29, Ahab digiuna e piange per la profezia di Elia riguardo la sua posterità. Dio risponde non mandando la calamità durante la vita di Ahab.

La donna Gentile da Tiro e Sidone pregò che Gesù liberasse sua figlia da un demone (Marco 7:24-30). Gesù ha mandato via il demone dalla figlia della donna.

Cornelio, il centurione Romano in Atti 10, ricevette la visita dell’apostolo Pietro che fu mandato in risposta al fatto che egli fosse un uomo giusto. Atti 10:2 ci dice che Cornelio “pregava regolarmente a Dio”.

Dio fa delle promesse che si applicano a tutti gli uomini (che siano salvati o meno), come quella di Geremia 29:13: “Mi cercherete e mi troverete quando mi cercherete con tutto il cuore”. Questo si verificò con Cornelio in Atti 10:1-6. Ma ci sono anche molte promesse che, viste nel contesto dei relativi brani, si applicano solo ai Cristiani. Dato che i Cristiani hanno ricevuto Gesù come Salvatore, essi sono incoraggiati a venire con fiducia davanti al trono della grazia per trovare aiuto nel momento di bisogno (Ebrei 4:14-16). Ci viene detto che se chiediamo qualunque cosa in accordo con la volontà di Dio, Egli ci ascolta e ci dona ciò che chiediamo (1 Giovanni 5:14-15). Ci sono molte altre promesse per i Cristiani che riguardano la preghiera (Matteo 21:22; Giovanni 14:13; 15:7). Quindi, si, ci sono delle volte in cui Dio non risponde alle preghiere degli increduli. Ma allo stesso tempo , per la sua grazia e la sua misericordia, Dio può intervenire nelle vite degli increduli in risposta alle loro preghiere.


Torna alla home page italiana

Dio ascolta/risponde alle preghiere dei peccatori/increduli?